per la serie cose che entrano in testa e non se ne vanno: “Look at what the light did now” Feist+Little Wings

14 Set


Mi è entrata in testa e non se ne va da qualche mese. La suono al piano, alla chitarra, la canto, l’ascolto e anche se non l’ascolto va a ripetizione nella mia testa. Soprattutto nei giorni soleggiati in cui me ne andrei volentieri a leggere al lago. VOGLIA DI SCAMPAGNATE.
La canzone imputata è “Look at what the light did now” di Leslie Feist featuring Little Wings. Per me è aria fresca. Semplice successione di accordi, da canticchiare sull’amaca con le cicale in sottofondo.
La canzone è sua di lui, di Little Wings, ovvero Kyle Field. Ma lui è molto amichetto di Feist, tant’è che se non erro ha anche collaborato al suo ultimo album, in uscita (FINALMENTE!!) il 3 ottobre prossimo, il quale si intitolerà “Metals” e il quale attendo con ansia da tempo.
Si perché la canadese Feist l’ultimo album l’ha tirato fuori nell’ormai remoto 2007! Ricordo ancora che era più o meno il 2005 o forse il 2006 quando la sentii per la prima volta grazie allo spot pubblicitario del profumo Lacoste Essential che aveva come colonna sonora la canzone “Mushaboom”. Ricordo che il colore predominante era il verde in quello spot… ma questi son dettagli. Comunque mi piacque talmente tanto quel pezzo che feci un casino per rintracciarlo e da allora ho tutta la discografia di Feist.
Stimo, amo e ammiro la sua leggerezza vocale. Non stanca, non è pesante, mai lagnosa come alcune di queste nuove cantanti che tengono sempre fisso quel flebile tono di voce sia che stiano cantando la marcia funebre o quella nuziale. Lei, Feist, sa essere allegra come Pippi Calzelunghe o passionale ed introspettiva, riuscendo sempre e comunque a mantenere quella leggerezza vocale.
Detto ciò, erano comunque anni che non tirava fuori qualche novità, ma per non spazientire quelli come me, nel 2010 ha pubblicato una chicca perché non ci si dimenticasse di lei. Si tratta di un film-documentario+Cd realizzato dal regista Anthony Seck che raccoglie materiale a partire dal making of “The Reminder”, l’album uscito nel 2007, includendo tutto ciò che è venuto dopo, tra tour mondiali, interviste, jam session, versioni inedite e duetti vari con amici e collaboratori uniti a momenti di ordinaria follia ecc…
Il titolo di questo “palliativo” è per l’appunto “Look at what the light did now”, riprendendo il pezzo dell’amico Little Wings con il quale duetta nel film e che la sottoscritta non riesce a togliersi dalla testa almeno da giugno…

TRACKLIST CD:
1.“Look at what the light did now” solo
2.“Limit to your love”
3.“When I was a young girl”
4.“My moon my man”
5.“Secret heart”
6.“Strangers”
7.“So sorry”
8.“Where can I go without you?”
9.“Intuition”
10.“The water”
11.“Sea lion woman”
12.“1234”
13.“Look at what the light did now” feat. Little Wings

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: