per la serie cose che entrano in testa e non se ne vanno: “Asleep”-The Smiths

1 Ott


Settembre è il vero inizio dell’anno. E’ il mese in cui ti ricordi che non si vive in vacanza, in cui ti svegli dal sogno, in cui molli delle cose per intraprenderne delle altre, in cui prendi delle decisioni per il prossimo futuro.
Settembre poi, dura tipicamente troppo poco. Ed è già autunno.
In questo primo di ottobre mi scontro con la realtà che la vita passa, e no, non è pessimismo né negatività. E’ semplicemente vero.
E staccarsi dalle cose, dalle abitudini, da sé, è difficile. Riprendere il ciclo da dove lo si era lasciato mesi prima, con i buoni propositi e l’immaginario pieno di belle speranze… beh in autunno, quando le giornate durano meno ed il ritmo del tempo prende una cadenza meno onirica, tutto questo assume un’inevitabile sfumatura color foglia che cade.
La caducità è dilagante intorno alle 18.30 delle giornate di autunno…
“Asleep” degli Smiths, contenuta come b-side nel singolo del 1985 “The Boy With the Thorn in His Side”, è la canzone della caducità e del rifugiarsi nei sogni, ancora un pò, per svegliarsi in un posto migliore.
E’ l’immagine di una stanza vuota, accoccolati in un angolo, con la finestra socchiusa che lascia passare qualche spiraglio di vento e un pò di quella luce bruciata dal tramonto. E’ la voglia di farsi cullare e ondeggiando spingere via i pensieri. E’ il bisogno di silenzio per riprendere il filo della propria realtà.

Sing me to sleep
Sing me to sleep
I’m tired and I
I want to go to bed

Sing me to sleep
Sing me to sleep
And then leave me alone
Don’t try to wake me in the morning
‘Cause I will be gone
Don’t feel bad for me
I want you to know
Deep in the cell of my heart
I will feel so glad to go

Sing me to sleep
Sing me to sleep
I don’t want to wake up
On my own anymore

Sing to me
Sing to me
I don’t want to wake up
On my own anymore

Don’t feel bad for me
I want you to know
Deep in the cell of my heart
I really want to go

There is another world
There is a better world
Well, there must be
Well, there must be
Well, there must be
Well, there must be
Well …

Bye bye
Bye bye
Bye …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: